Money Management – La gestione del rischio nel Forex

Money management, nel commercio Forex, è il termine utilizzato per descrivere i vari aspetti della gestione del rischio e del rendimento su ogni commercio che si fa.

Una strategia solida di gestione del denaro è un elemento chiave per diventare un trader forex di successo. I mercati finanziari possono essere volatili e se, a questo mix, si aggiunge l’effetto leva, come la maggior parte dei traders fa, i rischi sono notevoli.

Una strategia  è importante ma la verità è che in ultima analisi non sapremo cosa potrebbe accadere. Alcuni trades saranno vincenti mentre altri saranno perdenti.

Consiglio – Non si dovrebbe mai rischiare più del 2% del conto di trading per ogni singola transazione.

Tuttavia, anche quando utilizziamo una strategia, e ritieniamo che un certo commercio abbia una probabilità del 70% di andare a buon fine, non possiamo non considerare il restante 30% che potrebbe però portare a conclusioni differenti da quelle ipotizzate. Il rischio è alto, possiamo perdere il capitale perchè la volatilità del mercato potrebbe improvvisamente seguire un trend differente.

 

A quanto ammonta il capitale da investire? In linea generale, considerazione ampiamente accettata dai traders di tutto il mondo, non si dovrebbe mai rischiare più del 1-2% del conto di trading per ogni singola transazione.

Ma andiamo a fondo del Money Management approfondendo la gestione del rischio per affrontare l’argomento in maniera ampia.

Il Forex è nato in concomitanza a due eventi, l’avvento di internet e quello dell’Euro.
Internet, in particolar modo, ha reso eccassibile il trading ai singoli grazie alla facilità di reperire informazioni 24/24 e la possibilità di operare senza limiti di tempo nè di spazio su piattaforme facilmenti accessibili.
Con gli anni, infatti, i brokers si sono moltiplicati e così i servizi offerti, dai conti demo all’assistenza in lingua, hanno ridotto i costi di intermediazione e offerto utilizzo di leve importanti. I 4.000 miliardi di dollari giornalieri in trasazioni forex spiegano bene la crescita di questo mercato, anche in Italia.

Ma questo mercato tanto allettante può anche essere piuttosto pericoloso, ed è in questo momento che la giusta strategia di Money Management viene in nostro soccorso.

La strategia di money management è volta alla gestione del rischio con lo scopo di proteggere il capitale.

 

Per neutralizzare il rischio è buona abitudine tra i traders diversificare i propri titoli ed utilizzare lo stop loss, ovvero un livello oltre il quale non andare quando si decide di investire sia in positivo che in negativo, facendo anche uso dell’analisi tecnica e di quella fondamentale.

Molti traders non sfruttano appieno queste funzioni. Spesse volte perché non hanno la pazienza di eseguire costantemente più investimenti allo stesso tempo, il calcolo del rischio ed il rendimento infatti non significa solo fare dei calcoli ma significa anche essere in grado di generare rendimenti su più titoli anche a costo di perder tempo.

 

Gestione rischio e rendimento step by step

  • Decidi quanto denaro sei disposito a perdere
  • Questo non è qualcosa che si dovrebbe prendere alla leggera, infatti devi essere assolutamente sicuro che hai le possibilità per poter rischiare, e se l’idea di vincere alletta, psicologicamente la perdita annienta.
  • Scegli il limite per il tuo stop loss
    L’idea di base è quella di definire lo stop loss a un livello che annullare l’installazione se viene colpita o sull’altro lato di una superficie di supporto o di resistenza evidenti; questo è il posizionamento di arresto logico. Che cosa si dovrebbe mai fare, è mettere la tua fermata troppo vicino al vostro ingresso in una posizione arbitraria solo perché si desidera scambiare una dimensione molto più alto, questo è l’avidità, e tornerà a mordere molto più difficile di quanto si possa immaginare.
  • Inserisci il numero di lotti o mini-lotti
    Un mini-lotto in genere di circa 1$ per pip, quindi se il tuo importo predefinito di rischio è di $100 e il tuo arresto a distanza perdita di 50 pips, si procede alla compravendita 2 mini-lotti; $2 per pip x 50 stop loss pip = $100 rischiati.

 

Conclusione
Per avere successo nel trading Forex, è necessario comprendere non solo le fluttuazioni di mercato e definire delle proprie strategie ma bisogna anche imparare a gestire il proprio capitale applicando strategie di money management.