Funzioni Stop Loss e Take Profit

Quando si decide di investire le nostre scelte si basano su analisi tecniche e andamento dei mercati grazie l’utilizzo di grafici.
Il nostro obiettivo è individuare le tendenze di mercato ed ipotizzarne i flussi futuri.

Cerchiamo quindi di massimizzare i guadagni e ridurre i rischi e le perdite.
E’ proprio in questa fare che tornano di grande utilità due strumenti finanziari importantissimi: Stop Loss e Take profit.

L’obiettivo è lo stesso ma in condizioni opposte.

Lo Stop Loss si applica nei momenti di perdita, indica il livello oltre il quale non andare, quando si sta perdendo, facendo chiudere automaticamente la posizione, proprio per limitare eventuali futuri perdite.

 

stop loss

 

 

 

Il Take profit permette di chiudere la posizione quando si raggiunge un determinato guadagno. Questo strumento si utilizza con frequenza in mercati come la Borsa in cui i titoli rimabalzano prendendo e perdendo quota.

 

Fissare i livelli di uscita

Quando si fa ricorso allo strumento Stop Losing si indica la strategia di controllo perdite, in genere si decide di fissare la soglia tra il 5% ed il 7%, questo vuole dire che la posizione rimane aperta fino a quando non si raggiunge tale soglia (quindi il titolo perde la data percentuale, 5 o 6 o 7%), raggiunta la quale la posizione verrà chiusa.

Ammettiamo che abbiamo comprato 200 azioni, la soglia decisa è del 5%, le azioni scendono a sotto 195 immediatamente scatta la liquidazione.
Se però queste azioni aumentano di 10 punti, quindi 210, per poi perdere di nuovo questa soglia verrà applicata al massimo raggiunto, quindi la posizione si chiuderà a 205.

I due strumenti possono essere inseriti in qualsiasi momento della gestione della posizione, anche se si consiglia di farlo al momento d’acquisto.

Stop Loss e Take Profit in sintesi

Stop Loss e Take Profit sono livelli di prezzo che rappresentano rispettivamente la perdita massima che si è disposti a sopportare e il prezzo obiettivo al quale si intende chiudere la posizione.

E’ possibile decidere di aprire una posizione long su un dato titolo impostando il prezzo d’acquisto, ad esempio 30,85€ (500 azioni) e, contemporaneamente, consideriamo due condizioni autoescludenti, ovvero al verificarsi della prima, si cancella la seconda, Stop Loss e Take Profit  (rispettivamente a 30,50€ e 31,50€).

Al momento di immissione dell’ordine il titolo quota 30,85€ le funzioni Stop Loss e Take profit sono attive.
Al verificarsi della prima, supponiamo il Take Profit (31,50€), la seconda si cancella e la posizione chiusa.

Queste funzionalità consenteno, quindi, di proteggere le posizioni ancora prima della loro esecuzione fissando i livelli sia d’entrata che di uscita dal titolo.