Cosa è lo spread e perchè è importante

Lo SPREAD è al giorno d’oggi conosciuta un po’ da tutti ma molti la legano soltanto allo spread BTP BUND.La parola spread significa “Differenza” e, in ambito finanziario, ha moltissimi usi:

  1. Lo spread tra titoli (ad esempio BTP BUND) ci dice, in sostanza, qual’è la differenza di rendimento tra due titoli: lo spread BTP BUND a 100 ci dice che il titolo italiano rende circa 100 punti base in più rispetto al titolo tedesco di pari scadenza. A parità di scadenza, quindi, il titolo italiano renderà un 1% in più del pari durata tedesco;
  2. Lo spread su un tasso variabile: I nostri mutui, ad esempio, presentano un tasso composto da un indice (ad esempio Euribor) più uno “spread” ossia una differenza che è il rendimento che la banca aggiunge al tasso indice per coprire i costi e guadagnare una certa somma. Euribor 3M + 100 punti base, significa quindi che, una volta che l’Euribor sarà definito (ogni giorno ne viene “fissato” uno), ad esempio 0,10%, a questo tasso andrà aggiunto 1% e, quindi, il tasso che pagheremo sarà 1,10%.
  3. Lo spread denaro-lettera: Si tratta della differenza che c’è nei mercati tra i prezzi di acquisto e i prezzi di vendita.

Quest’ultimo spread è quello che può risultare determinante nella scelta del vostro broker forex.

Nel mercato forex, uno spread è la differenza in pips tra il prezzo di offerta e la citazione ASK prezzo (acquisto / vendita) di una coppia di valute, come l’EUR / USD. Uno spread è anche il modo più semplice per molti broker per ricevere un indennizzo per ogni transazione il cliente effettua attraverso le loro piattaforme di trading. Questo è il modo più semplice per capire che cosa è uno spread: EUR / USD è al prezzo di 1.1500 il broker offrirà per 1,1501 per comprare o vendere a 1,1499.

Il prezzo di negoziazione per qualsiasi coppia di valute è espresso dalla combinazione dei simboli che compongono la coppia di valute, così come l’offerta e chiedere prezzo. E ‘espresso come segue:

Valuta base / valuta di scambio | Prezzo di offerta / Chiedi Prezzo

Se in qualsiasi momento la citazione per l’euro nei confronti del dollaro è 1,1500-1,1502 si legge quanto segue:

EUR / USD = 1.1500 / 1,1502

L’offerta è il più alto il commerciante è disposto a comprare, noto anche come prezzo di acquisto o di richiesta. E ‘il prezzo al quale il commerciante entrerà nel mercato in caso di vendita la coppia di valute. Il chiedo è il prezzo minimo si è disposti a vendere, noto anche come il prezzo o la fornitura vendere. E ‘il prezzo che il commerciante entrerà nel mercato quando si acquista la coppia di valute.

La differenza tra offerta e chiedere è meglio conosciuto come la diffusione. Lo spread è espresso come semi o punti. In questo esempio, la diffusione nel EUR / USD è di 2 pips o punti.

Il costo per ogni transazione
Lo spread è il costo di ogni transazione effettuata dal commerciante del mercato (ad esclusione di tutte le altre commissioni, come scambio o commissione). Questo costo può variare da broker a broker. Ci sono broker che utilizzano il market maker e del sistema ECN che permette loro di pagare uno spread ma carica molto stretto commissione per ogni transazione eseguita. La diffusione è il trattamento economico fondamentale per ogni broker e altre terze parti se applicabile. Queste terze parti stanno introducendo intermediari e / o gestori di fondi, che possono anche ricevere un indennizzo per i loro servizi attraverso la diffusione.

Come funziona lo spread?
Seguiamo questo esempio: Trader X vuole aprire una posizione di vendita in EUR / USD al prezzo di 1,2001. Immediatamente, il broker esegue l’ordine e molto probabilmente eseguito l’ordine a 1.1999, rendendo immediatamente 1 pip sull’esecuzione. Ora trader X vuole chiudere la posizione di acquisto e di vendere a 1.2010, ma poi il broker è molto probabile che eseguire l’ordine a 1.2011 per fare un altro pip sull’esecuzione.

Nell’esempio precedente, il trader incontra una tassa per ogni esecuzione, al fine di operare sul mercato forex, al fine di ottenere profitti da ogni transazione. L’aspettativa di ogni commercio dovrebbe essere sopra la quantità distribuita di capitalizzare ogni commercio. In ogni coppia di valute il costo di diffusione è diverso e anche il commerciante deve tenere conto di tali variabili al fine di fare più soldi rispetto al costo effettivo diffusione.

Conosci il tuo spread
E ‘molto importante conoscere la diffusione nel mercato del forex. Lo spread è il costo di ogni transazione che gli oneri di intermediazione e determina se tale costo è appropriato per il vostro stile di trading.

In secondo luogo, tutti gli investitori e gli operatori devono essere istruiti circa la mancanza di informazioni in merito alla possibilità di manipolare gli spread sulle loro piattaforme di trading senza il consenso dei loro clienti. In alcune occasioni ci sono intermediari senza scrupoli che esercitano questa pratica per ottenere più profitti. Pertanto è essenziale che l’operatore sceglie un broker di qualità con una buona reputazione e che non è colpevole di alcuna manipolazione diffusione. Si consiglia inoltre di commerciare con un broker regolato da un organismo di regolamentazione in quanto il loro regolatore impone alle aziende di soddisfare i requisiti rigorosi per quanto riguarda i prodotti e servizi finanziari, come la sicurezza dei fondi dei clienti in conti separati.

Anche se si lavora con i broker che non impegnano in alcun manomissione, torniamo all’importanza della diffusione in quanto rappresenta il costo per il commerciante. Un operatore che commercia con spread bassi avrà meno risparmi sui costi operativi e lungo termine. Pertanto, un trader ad alta diffusione dovrà generare profitti più elevati per compensare il costo. Per molti commercianti, la diffusione è molto importante all’interno delle loro perdite e guadagni. Ad esempio, se un commerciante rende molti a breve termine (scalper) commercializza una elevata diffusione può portare ad assorbire la maggior parte dei loro profitti. Per un trader di lungo periodo (altalena), in cui ogni commercio genera una certa quantità di semi in profitto, lo spread è una questione di scarsa rilevanza in quanto ha uno scarso impatto sui risultati del trading.

Come scegliere il miglior broker?
Al momento di scegliere il miglior broker forex, è necessario tener conto di diversi criteri, tra cui la diffusione. Lo spread è un fattore di costo per il commerciante e più si commercio e più si è colpiti con il costo. Questo vale in particolare per quei commercianti scalper menzionati prima. Un broker basso o istituzionale spread è la risposta per ogni bagarino, al fine di ottenere la migliore tariffa là fuori.

Spreads Costs and Calculations

Since the spread is just a number, we now need to know how to relate the spread into Dollars and Cents. The good news is if you can find the spread, finding this figure is very mathematically straight forward once you have identified pip cost and the number of lots you are trading.

Using the quotes above, we know we can currently buy the EURUSD at 1.3564 and close the transaction at a sell price of 1.35474.That means as soon as our trade is open, a trader would incur 1.4 pips of spread. To find the total cost, we will now need to multiply this value by pip cost while considering the total amount of lots traded. When trading a 10k EURUSD lot with a $1 pip cost, you would incur a total cost of $1.40 on this transaction.

Remember, pip cost is exponential. This means you will need to multiply this value based off of the number of lots you are trading. As the size of your positions increase, so will the cost incurred from the spread.

 

 

Ora sappiamo come calcolare la diffusione in pips, diamo un’occhiata al costo sostenuto dai commercianti.

Tuttavia emerge chiaramente una cosa:

  1. Nel primo caso lo spread è di = 1,09314 – 1,09294 = 0,0002
  2. Nel secondo caso lo spread è di = 1,0940 – 1,0937 = 0,0003

Vi sembrerà poco o nulla ma, soprattutto per i trader più avanzati, questa differenza è tutto!!!

E vi spieghiamo immediatamente il motivo.

Poniamo che il prezzo medio di EURUSD sia adesso 1,0900 e che, quindi, i due broker abbiano sulla loro piattaforma questi due prezzi:

  1. Vendita 1,0899 – Acquisto 1,0901
  2. Vendita 1,0898 – Acquisto 1,0901

In questo caso poniamo, quindi, che i prezzi di acquisto siano uguali mentre quelli di vendita no. Vi possiamo dimostrare che già questa differenza equivale ad una perdita maggiore non appena aprite la vostra posizione!

Poniamo, infatti, di voler comprare EURUSD. In entrambe i casi il costo di acquisto sarebbe di 1,0901 $ per 1 €. Poniamo di voler investire € 1.000 (con una leva 100 saranno sufficienti 10€ per avere una posizione equivalente di questo tipo!)

Ora io in entrambe i casi do al broker $ 1.090,1 in cambio di € 1.000 (è questo che faccio quando compro EURUSD).

Esattamente nell’istante successivo alla mia operazione e senza che il mercato si muova, le due operazioni hanno un valore diverso!

Con il broker n.1 potrei ridare immediatamente indietro i € 1.000 ed ottenere $ 1.089,9, perdendo $0,2

Con il broker n.2, invece, dando indietro i miei € 1.000 otterrei solo $ 1.089,8, perdendo $0,3

Questa differenza, innanzitutto, è il guadagno del broker! Il broker per mettervi a disposizione il servizio vi fa pagare un costo implicito che è proprio pari a questo spread!

Dal punto di vista del cliente, però, questo spread può determinare il guadagno o la perdita.

Con il broker n.1 sarà sufficiente che il mercato si muova di 2 pips per avere una posizione neutrale, mentre nel secondo il mercato si deve muovere di 3 pips.

Già solo ponendo di investire € 1.ooo anziché € 10 vi sarà facile capire che con il primo broker il costo sarà di $ 20, mentre con il secondo di $ 30… il 50% in più!!!!

Per questo è molto importante uno spread piccolo:

  1. minori costi
  2. maggiore rapidità nel raggiungere il punto di utile
  3. maggiori guadagni